Una senzatetto incinta e tossicodipendente chiede a un agente di polizia di adottare il suo bambino

POSITIVO

Jesse Whitten, un agente di polizia della California, non pensava che la sua vita sarebbe cambiata quando incontrò una senzatetto sulla trentina il giorno in cui era di pattuglia. L’agente di polizia e sua moglie hanno visto che la donna era incinta e hanno deciso di aiutarla. La coppia ha sostenuto in ogni modo possibile la senzatetto, contattando vari rifugi e centri di riabilitazione per senzatetto e rimanendo in contatto con lei nonostante fosse incinta.

“Con lei abbiamo stretto un’amicizia insolita. Abbiamo parlato molto. Non capita tutte le volte che incontri qualcuno senza casa che è anche incinta”, ha detto l’uomo. Nonostante gli sforzi della coppia per riabilitare la donna di 30 anni, la sua dipendenza dalla droga continuava. Più tardi, il giorno di San Valentino, la coppia ha ricevuto una telefonata da un’assistente sociale che li informava che la donna aveva dato alla luce una bambina. A questo messaggio è seguita la richiesta alla coppia, genitori di tre figli, di adottare la bambina. “Le ho chiesto se ne fosse convinta. Ha detto di sì perché voleva che questo bambino avesse una casa piena di amore”, ha detto la donna. E così è stato. Dopo quattro giorni, il bambino tornò a casa dai suoi genitori adottivi.

La coppia ha adottato ufficialmente una bambina di nome Harlow Macy Whitten. Ora che la sua famiglia sta crescendo, Ashley ricorda con affetto il giorno in cui ha incontrato la madre naturale di sua figlia. “Ho sentito nostra figlia nel grembo di questa donna. So che era una brava persona e ha dato sua figlia in adozione. Amava moltissimo sua figlia. Harlow ora ha sei mesi e, anche se nei primi mesi ha lottato contro gli effetti collaterali dei farmaci, ora è una bambina sana e felice.

Rate article