La storia di una bambina dagli occhi argentati che nessuno voleva adottare

STORIE DI VITA

Una ragazza di nome Primrose è nata in Cina. I suoi occhi erano come argento puro. La bambina soffriva di glaucoma congenito, una condizione rara che può causare una perdita della vista grave e permanente. La madre della ragazza ha scritto una lettera di rifiuto poco dopo la sua nascita. Così qualche anno dopo la ragazza fu portata in un orfanotrofio. Primrose sperava che un giorno qualcuno la adottasse e la rendesse felice. Aveva bisogno di qualcuno che la amasse per come è nata. Ha aspettato, ma il miracolo non è avvenuto! Una coppia sposata – Erin e Chris Austin della città di Braselton, in Georgia – aveva una famiglia felice. Avevano una casa propria e due adorabili bambini: cos’altro ti serve per essere felice? Ma un giorno la donna stava navigando nel suo feed di Facebook e all’improvviso vide una foto di Primrose.

“Quando ho visto la foto della ragazza, ho sentito qualcosa dentro di me girare. “All’improvviso ho capito chiaramente: quella è la mia ragazza…” ha detto Erin più tardi. Gli Austin decisero che avrebbero adottato la ragazza. Pochi mesi dopo, l’iter di adozione si è concluso e la ragazza è stata ufficialmente adottata dalla famiglia. Per adottare la bambina, la famiglia ha dovuto attraversare in aereo gli Stati Uniti, la Georgia e la Cina e attraversare tutti i nove gironi dell’inferno burocratico. Un anno dopo, la coppia ha deciso di condividere i propri sentimenti dopo aver adottato la bambina: “Pensiamo che non ci sia niente di sbagliato nel fatto che sia cieca. Quando le persone scoprono che è cieca, di solito dicono “mi dispiace” e io dico “perché?” È nostra figlia e la amiamo così com’è”, afferma il padre adottivo Chris. Ma non tutto è stato così facile. 8 mesi fa, Primrose ha iniziato a provare un forte dolore agli occhi. Piangeva 16 ore al giorno e si rifiutava di mangiare.

Dopo l’analisi, i medici hanno scoperto che Primrose ha aumentato la pressione e il distacco della retina in un occhio, mentre nell’altro occhio è dimezzato. I medici hanno preso una decisione difficile: rimuovere gli occhi alla ragazza. È stato difficile per i genitori essere d’accordo, ma era corretto al 100%. Fortunatamente l’operazione è andata a buon fine. È stato un miracolo: due giorni dopo l’operazione, per la prima volta dopo mesi, ha sorriso. Primrose avrà delle protesi oculari fatte su misura per lei. La cosa più importante è che abbia una famiglia amorevole e solidale! Speriamo che si riprenda presto.

Rate article